Toscani-Salvini, scontro durissimo

“Orgoglioso di non piacere al signorino Oliviero Toscani, che per l’ennesima volta pronuncia parole disgustose e di minaccia degne del peggior centro sociale. In passato ho querelato Toscani, ma non perché ha detto che sarei stato un disastro, bensì per la frase, testuale, ‘Salvini fa i pompini ai cretini’. Per fargli cambiare idea sul sottoscritto basterebbe affidargli un lavoro, ma preferisco rivolgermi altrove”.

Lo dichiara il ministro dell’Interno e vicepremier, Matteo Salvini. “Mio padre ha fotografato Mussolini a piazzale Loreto, chissà dove fotograferò io Salvini” aveva detto Toscani in un’intervista al ‘Corriere della Sera’. E ora con l’Adnkronos replica alle critiche sui social del leader della Lega: “Non mi frega nulla di quello che dice Salvini, per me è come se fosse una scoreggia”. “Io lavoro, non ho tempo di guardare i social…”, taglia corto il fotografo. (AdnKronos)

A stretto giro il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha risposto al fotografo Oliviero Toscani che, in un’intervista al Corriere della sera, ha evocato piazzale Loreto e l’esecuzione di Benito Mussolini, immortalata in una fotografia scattata proprio da suo padre. Al fotografo, il leader della Lega ha detto: “Orgoglioso di non piacere al signorino Oliviero Toscani, che per l’ennesima volta pronuncia parole disgustose e di minaccia degne del peggior centro sociale. In passato ho querelato Toscani, ma non perché ha detto che sarei stato un disastro, bensì per la frase – testuale – ‘Salvini fa i pompini ai cretini’. Per fargli cambiare idea sul sottoscritto basterebbe affidargli un lavoro, ma preferisco rivolgermi altrove”.