Torturata per 6 euro: “Ho 82 anni, non mi aspettavo di provare anche questo prima di morire”

Aggredita, terrorizzata e malmenata da un ladro senza scrupoli che ha persino minacciato di torturarla. E tutto questo per accaparrarsi un “bottino” di appena 5 sterline, poco meno di 6 euro.

Jean Young, un’anziana vedova di 82 anni si è vista sbucare in casa all’improvviso uno sconosciuto che, senza tanti complimenti, le ha fatto capire le sue poco amichevoli intenzioni. Ne è seguito un vero e proprio scontro “frontale” nel quale la poveretta ha rimediato tagli, lividi e un enorme spavento. Dopo di che il malvivente – un giovane di una ventina d’anni ancora ricercato dalle forze dell’ordine – ha rastrellato qualche spicciolo, si è chiuso in una delle camere da letto ed è saltato giù da una finestra, per poi darsela a gambe.

Il “fattaccio” è accaduto a Newcastle, in Inghilterra, dove la signora Young vive da quarant’anni (il marito Alan è morto lo scorso ottobre). Verso le 10.45 di mercoledì mattina qualcuno ha bussato alla porta e lei, che in quel momento era sola in casa, è andata ad aprire. Ben presto ha capito di essere nei guai. L’uomo le ha subito tappato la bocca e, trascinandola fisicamente dentro la sua abitazione, le ha intimato di consegnargli il portafogli, come riferiscono i colleghi di ChronicleLive.

Alla fine, come si legge su Direttanews.it, fortunatamente, sono intervenuti i vicini della poveretta, allertati da movimenti e rumori “sospetti”, e il ladro è riuscito a portarle via solo 5 sterline e poco più prima di scappare. La donna, da anni in pensione, è ancora sotto choc e il figlio, Steve Young, 54 anni, ha voluto lanciare un monito a tutti coloro che, per il semplice fatto di aprire la porta a uno sconosciuto, potrebbero ritrovarsi nella sua stessa situazione: “Soprattutto gli anziani dovrebbero stare un po’ più attenti – ha detto – . Nel mondo in cui viviamo c’è tanta gente cattiva e mal intenzionata”. Può suonare come un luogo comune, ma oggigiorno la prudenza non è mai troppa.

Fonte: qui

Loading...