Stop a bollette a 28 giorni, ma non per luce e gas

E’ questione di ore per l’arrivo allo stop della fatturazione a 28 giorni, ma solo per i servizi di Tlc (pay tv e telefonia cellulare) e non per altri settori come luce e gas.

Si lavora per sciogliere gli ultimi nodi, tra cui la possibilità di far rientrare nello stop anche le ricaricabili.

Non c’è invece nessuna modifica sulla proroga automatica della concessione del Gratta e Vinci a Lottomatica, prevista dal testo, mentre è arrivato il via libera della commissione alla detrazione per gli alimenti ’specialì, come quelli dedicati ai diabetici o ai celiaci. La proposta era stata presentata da Ap.

Lo riporta il Sole 24 Ore: “La riformulazione dell’emendamento di Stefano Esposito (Pd) al Dl fiscale (all’esame della commissione bilancio del Senato) operata dal relatore, in accordo con il ministero dello Sviluppo economico, prevede – secondo quanto si apprende – l’esclusione delle utilities (gas ed elettricità). Escluse anche le offerte promozionali temporanee e non rinnovabili, come ad esempio quelle estive o di durata limitata, di 2 o 3 settimane. Il nodo non è ancora stato affrontato in Commissione Bilancio, dove c’è ancora un confronto aperto su ulteriori deroghe che potrebbero riguardare i contratti per le utenze business. Tra le ipotesi estreme ancora aperte c’è anche la deroga per i piani tariffari in modalità prepagata (ma il Pd starebbe facendo muro).”