“Si vergogni!”, Mannoia contro Sgarbi

“Non le dico Capra per non offendere l’intelligenza di questi innocenti animali. Posso solo dire: Si vergogni!…se ancora riesce a farlo”. Così scrive su Twitter Fiorella Mannoia, scagliandosi contro Vittorio Sgarbi che, a sua volta, aveva attaccato via social Cecilia Strada. All’origine della querelle una foto postata su Facebook dall’ex presidente di Emergency che immortala la scritta impressa su un muro: “Non sc… con i fascisti. Non fateli riprodurre”.

“La figlia di Gino Strada può stare tranquilla: non troverà fascista che voglia fare sesso con lei, e tanto meno riprodursi in lei; non vorranno darle una gioia, sacrificandosi”, aveva commentato il critico d’arte sul proprio account social, suscitando le ire della cantante romana. “La polemica con Fiorella Mannoia? – ha poi aggiunto in un secondo post – Che sia benedetta. Beva un caffè nero bollente e metta in circolo il suo amore, perché tanto il tempo non torna più. Comunque, preferisco quello che le donne non dicono”.

Di poche parole, invece, la diretta interessata che, con un commento ironico, ha cercato di smorzare i toni della polemica. “Non ha detto niente di originale rispetto alle decine di commenti ‘sei cessa’ che erano già arrivati qui – ha scritto Strada su Facebook – da un intellettuale come Sgarbi mi aspettavo qualcosa di più…ma me ne farò una ragione”.