Sbarre anti-clochard sulle panchine, a Roma è polemica

Scoppia la polemica per la decisione di mettere delle sbarre di ferro “anti clochard” sulle panchine a Roma. La denuncia arriva da un tweet di Baobab Experience, gruppo di cittadine/i che “con accoglienza dal basso, lottano con i migranti per il riconoscimento dei diritti umani”.

Nella piazzetta che si affaccia su via Giovanni da Procida, a due passi dalla stazione Tiburtina e da piazza Bologna, sono state posizionate delle sbarre sulle panchine per evitare che vengano utilizzate dai senzatetto per riposare. Una misura anti degrado e anti bivacco apprezzata dai paladini del decoro urbano, scrive RomaToday, una dichiarazione di “guerra ai poveri” per chi dedica il suo tempo all’accoglienza dei più deboli.

“Benvenuti in via Giovanni da Procida, nel II municipio di Roma, a guida @pdnetwork: montate delle sbarre sulle panchine affinché sotto #Natale nessun homeless possa trovarvi riposo. Per un 2018 all’insegna della guerra ai poveri! Minniti ordina, sindaci e minisindaci eseguono!”. Così Baobab Experience in un tweet corredato dalle foto delle panchine. Gli attivisti ogni giorno si occupano di offrire pasti caldi e tende per dormire ai migranti eritrei.

Molto critica anche la consigliera municipale Giovanna Maria Seddaiu di Liberi e Uguali. “Succede nel municipio dell’accoglienza governato dal PD. Provo solo una profonda tristezza”

Fonte: Today.it