Salute, fattore unghie da non sottovalutare: ecco i problemi “nascosti”

Le mani sono la prima cosa che porgiamo all’altra persona quando ci presentiamo e l’ultima cosa che usiamo quando ci congediamo, e anche solo per questo motivo dovrebbero essere sempre ben curate . Una donna lo sa: è fondamentale e naturale curare la propria pelle per contrastarne l’invecchiamento, e in questo senso viene dedicato molto tempo anche alla realizzazione di una perfetta manicure. Un uso frequente di smalti scadenti o prodotti aggressivi potrebbero alterare la vitalità delle unghie, che sono spesso sottovalutate e non curate con attenzione. E, anche per questo motivo, non vengono notati i segnali importanti che evidenziano la presenza di problemi seri. Come la psoriasi, ad esempio.

I problemi “nascosti” nelle unghie: la psoriasi

La psoriasi ungueale potrebbe essere considerata un handicap estetico, ma in realtà può nascondere una realtà molto grave che potrebbe modificare la qualità della vita di ogni persona che ne è affetta: catalogata tra le malattie auto-immuni, la psoriasi ungueale rappresenta infatti una risposta anomala del sistema immunitario. È molto importante saper riconoscere il colore naturale del letto ungueale che, normalmente, dovrebbe essere di colore rosa. La psoriasi tende ad ingiallire ed inspessire le unghie, creando un aspetto punteggiato. Non è contagiosa, ma va comunque affrontata con cura: è una patologia cronica che può estendersi anche ad altre zone del corpo. Il tutto partendo dalle unghie, la cui colorazione andrebbe tenuta sempre sotto controllo.

L’importanza del colore e le altre indicazioni che arrivano dalle unghie

Alcuni possibili problemi legati alla colorazione delle unghie : il colore violaceo indica un problema cardiocircolatorio, ossia la scarsa circolazione del sangue che può compromettere l’ossigenazione dei tessuti facendole prendere un colore bluastro; le macchie bianche sulla superficie indicano la presenza di bolle d’aria tra le lamine causata da traumi accidentali, le macchioline scure invece segnalano emorragie al di sotto della lamina e scompaiono in breve tempo. Se la colorazione scura non scompare, questo può indicare la presenza di un neo benigno che cresce o un melanoma.

E ancora: le linee verticali sulle unghie sono date dall’invecchiamento delle stesse, mentre gli avvallamenti sono causati prettamente da anemia. Le unghie bianche o brune possono essere causate dalla presenza di un fungo, mentre la combo bianco e rosa può indicare una cirrosi epatica che ha colpito il fegato. Dal colore bruno all’unghia del pollice ondulata : è necessario tenere d’occhio anche l’aspetto “esteriore”, con la forma che diventa “a cucchiaio” se l’interessato soffre di carenza di ferro ; a vetrino di orologio per la presenza di una malattia all’apparato respiratorio, al fegato o all’intestino; a grotta se si soffre di tiroide.Tanti problemi (piccoli o grandi che siano), un solo comune denominatore: le unghie. Che, a conti fatti, rappresentano un campanello d’allarme fin troppo sottovalutato.