“Rischio chimico” sul tonno: il ministero della salute lo ritira

Non comprate quel tonno: c’è “rischio chimico”. L’allarme arriva dal Ministero della Salute attraverso il portale dedicato agli avvisi di sicurezza alimentare, prodotti pericolosi e dispositivi medici.

Nel mirino è finito il lotto di produzione L1588C del tonno in olio di girasole in confezione da tre scatole da 80 grammi del marchio “Algarve“.

La nota parla di “cessazione immediata della vendita al pubblico del Lotto di produzione L1588C” per la presenza di “Instamina” all’interno del prodotto.

L’istamina è una sostanza tossica che si forma dalla degradazione dell’istidina, un amminoacido abbondante nel tonno, sgombri e altri pesci della stessa famiglia, ed è un indicatore di cattiva conservazione che può provocare la sindrome sgombroide, un’intossicazione che ha tra i propri sintomi arrossamenti, prurito, mal di testa, difficoltà a deglutire, nausea, vomito e diarrea.

Il prodotto ritirato da tutti i supermercati italiani è il tonno in olio di girasole da 80 grammi confezionato in scatole da tre porzioni ciascuna della marca ‘Algarve’. Il rischio è legato a possibili reazioni allergiche definite anche “gravi”.