Rio, ciclismo pista: straordinario Viviani, è medaglia d’oro

Storica vittoria di Elia Viviani nell’omnium all’Olimpiade di Rio de Janeiro. Ha riportato una medaglia nella pista maschile all’Italia dopo 16 anni e del metallo più prezioso con i suoi 207 punti finali. Secondo Mark Cavendish (194 punti), terzo Lasse Hansen (192).

Durante la corsa, come riporta la Gazzetta, c’è stato il brivido della caduta di Viviani e di Glenn O’Shea. I due sono stati atterrati dalla bici a terra del coreano Sanghoon Park finito a terra a sua volta per un contatto con la ruota posteriore di Mark Cavendish. Il veronese e il l’australiano hanno cambiato le bici e sono ripartiti ma la corsa è stata neutralizzata per permettere di immobilizzare il coreano che è stato portato via in barella. La corsa ha poi ripreso regolarmente.

Fonte: Gazzetta