Home Cronaca Rimini, Mentana contro Meluzzi: “Non si vede l’ora di poter esporre altri volti simili per proseguire con commenti così”

Rimini, Mentana contro Meluzzi: “Non si vede l’ora di poter esporre altri volti simili per proseguire con commenti così”

0
Rimini, Mentana contro Meluzzi: “Non si vede l’ora di poter esporre altri volti simili per proseguire con commenti così”

Rimini, Mentana contro Meluzzi

“L’ex parlamentare Meluzzi pubblica le foto dei quattro stupratori di Rimini, e le reazioni sono quelle stesse dei giorni scorsi. Il fatto è che quelle foto riguardano arresti compiuti diversi mesi fa in un’operazione anti-spaccio. Non si vede l’ora di poter esporre altri volti simili per proseguire con commenti come quelli, presi a caso sotto il tweet di Meluzzi, che qui riproduco.”

Con un post al vetriolo su Facebook, Enrico Mentana attacca Meluzzi e il suo tweet contenente le foto dei 4 presunti stupratori di Rimini, che, come spiega Rimini Today, è bene precisare che si tratta solo di un falso e che dalla Questura di Rimini si smentisce che si tratti dell’identikit dei ricercati. Per trovarli sono tuttora in corso le indagini serrate della Polizia, la quale anzi può disperdere energie se viene “intasata” di avvistamenti sulla base di falsi identikit che girano in rete.”

Prosegue Mentana: “Delle due stuprate non gli importa nulla: la loro passione va tutta a loro, sperando che siano “risorse”, possibilmente clandestini o meglio ancora migranti, magari con una bandiera dell’Isis nello zaino. Invece la giustizia e l’informazione sono cose serie: si indaga, si individuano gli elementi di prova e si cercano i possibili colpevoli. Si ricostruiscono le loro storie e poi si può commentare, anche nel modo più duro, ma non strumentalmente. Gli autori degli stupri di gruppo, qualsiasi sia la loro nazionalità e condizione, sono delle bestie. La legge italiana ne prevede la condanna a lunghi periodi di detenzione. Se i violentatori di Rimini si riveleranno essere degli extracomunitari non saranno certo i primi, e non avranno nessuna attenuante, ci mancherebbe. Ma visto che in questi commenti nessuno ci pensa, lo faccio io per voi, odiatori professionali: un pensiero e un abbraccio ideale alla ragazza polacca e alla trans peruviana, insieme a sincere scuse: non abbiamo saputo proteggervi prima, e stiamo usando i vostri drammi come clava per le nostre dispute”.

L’ex parlamentare Meluzzi pubblica le foto dei quattro stupratori di Rimini, e le reazioni sono quelle stesse dei giorni…

Pubblicato da Enrico Mentana su Martedì 29 agosto 2017

Di seguito il tweet di Meluzzi: