Pyongyang e la crisi in Corea del Nord, ecco cosa sta accadendo in questi minuti

La situazione tra gli Stati Uniti d’America e la Corea del Nord è sempre più complicata. Dopo le ultime dichiarazioni del presidente degli Stati Uniti Donald Trump in merito alla situazione Coreana, la vicenda sembra non risolversi e nello specifico potrebbe raggiungere un vero e proprio scontro mondiale.

Secondo quanto pubblicato dalla testata giornalistica Pravda.ru, scrive Blastingnews,  sembrerebbe che il presidente della Corea del Nord, Pyongyang, abbia riferito di non voler cedere alle minacce degli U.S.A. e di conseguenza, a breve potrebbe effettuare l’ennesimo test con missili nucleari nel pacifico nonostante il presidio della più grande flotta Americana inviata da Trump per far desistere all’ennesimo lancio.

Evacuate circa 600.000 persone, l’ordine che incute terrore

Si legge su Blasting: “Sarebbero circa 600.000 le persone coinvolte dall’ordine di evacuazione della capitale Nord Coreana, secondo quanto appreso dalle prime fonti sembrerebbe che i soggetti principalmente colpiti dall’ordine di evacuazione sarebbero per lo più individui con precedenti penali. La gran parte della popolazione è stata invitata a mettersi al riparo nei rifugi anti atomici, mentre il resto della popolazione non in grado di usufruire dei rifugi, è stata invitata ad evacuare. Secondo i media della Corea del Sud sembrerebbe che i residenti della RPDC si starebbero salutando l’uno con l’altro prima di abbandonare case, lavoro e campi, proprio come se fosse in atto una imminente e nuova guerra”.

Continua a leggere: qui

Fonte: qui