Home Blog Page 810

CLAMOROSO IN CROAZIA: CANCELLA IL DEBITO DEI SUOI CITTADINI E RIFIUTA L’EURO. “MANOVRA SENZA PRECEDENTI”

0

ZAGABRIA – La Croazia ha cancellato il debito dei suoi cittadini e, nonostante sia membro dell’Unione europea dal 1º luglio 2013, continua ancora ad usare la sua valuta nazionale, la kuna croata, rifiutando l’euro. Il Governo così si propone di aiutare alcuni dei 317.000 croati i cui conti bancari sono stati congelati a causa dei loro debiti.

Precisamente saranno 60.000 i cittadini che potranno beneficiare di questa misura che è fattibile senza la moneta unica e che costerà tra i 31 milioni di dollari e i 300 milioni.

REQUISITI

Il debito deve essere inferiore a 35.000 kune (circa 5000 dollari), e il reddito mensile non deve essere superiore a 1.250 kune (138 dollari). Una manovra senza precedenti per gli economisti.

Fonte: qui

Federica Pellegrini, il messaggio inquietante dopo il flop. E’ un addio?

0

“Eh già non è arrivata!!! Fa così male questo momento che non potrei descriverlo. Non è un dolore di uno che accetta quello che è successo, anzi è un dolore di una che sa cos’ha fatto quest’anno, la determinazione che ci ha messo, il mazzo che si è fatta“.

Sembra un vero e proprio addio quello che Federica Pellegrini ha affidato a Instagram con una foto malinconica e un lungo messaggio, dopo la delusione per il quarto posto alle Olimpiadi di Rio: “I pianti per i dolori e per la fatica”,“svegliarsi la mattina e dopo 7 ore di sonno sentirsi come se ti avessero appena preso a pugni quanta è ancora la stanchezza. Sì, ho 28 anni… Bla bla bla. Ma ci credevo, ho combattuto con tutto quello che avevo e purtroppo ho perso. Forse è tempo di cambiare vita, forse no… Certo è che un male così forte poche volte l’ho sentito. Colpa di nessuno anzi…”.

Poi i  ringraziamenti: “Volevo ringraziare tutte le persone che mi hanno fatto sentire in quest’anno come da molto tempo non mi sentivo…Matteo Giunta che mi ha fatto volare, Filippo Magnini che mi è sempre stato vicino in ogni momento (con cuoricino, ndr), Marco Morelli che ha curato le mie ferite e Bruna Rossi che ha curato la mia mente…. Grazie a tutti voi perché abbiamo dato tutti il massimo quest’anno ma purtroppo in questo sport si vince di centesimi e si perde di centesimi… E oggi qualcuno ci ha presentato un conto troppo salato da accettare…”.

Fonte: qui

15 sintomi del cancro che le persone sottovalutano

Le persone con una storia familiare di cancro sono estremamente prudenti e osservano i segni specifici, monitorare la loro salute, e prendere tutte le misure preventive necessarie.

Tuttavia, molte persone non riescono a notare i segni del cancro, sottovalutandoli.

L’industria del cancro promuove la consapevolezza solo per alcuni tipi di cancro,

SEGNI E SINTOMI CANCRO 

Ogni tipo di cancro ha i propri segni e sintomi e tutto dipende dalla posizione delle cellule tumorali e dalla loro diffusione.

Tuttavia ci sono alcuni sintomi che sono uguali a molti tipi.

La maggior parte di essi sono dovuti al modo in cui il corpo risponde ad organismi indesiderati. Qui di seguito, si dispone di un elenco di segnali di pericolo di cancro che la maggior parte della gente suppone non siano pericolosi. Dateci un’occhiata!

1. CAMBIAMENTI NEL VOSTRO INTESTINO

frequente diarrea, stitichezza, o le dimensioni delle feci improvvisamente diverse, possono indicare il cancro nel tratto digestivo inferiore. Lo stesso vale se avvertite un dolore regolare.

2. CAMBIAMENTI NELLE VOSTRE URINE

viaggi più frequenti al bagno o dolore correlato all’atto di urinare può essere un segno di tumori che colpiscono la prostata o della vescica.

3. PIACHE

Piaghe possono essere un segno di alcuni tipi di cancro, come il cancro orale, cancro della pelle, e il cancro che colpisce i genitali. Nel caso in cui si nota qualche pustola sul corpo, consultare il proprio medico.

4. SANGUINAMENTO

Un paio di tipi di cancro possono causare sanguinamento. Segni comuni includono sangue nelle feci o nelle urine, o tosse con sangue.

5. GONFIORI O ISPESSIMENTO

Diversi tipi di cancro sono legati a escrescenze e tumori che possono essere notati attraverso la pelle.

6. INDIGESTIONE

Considerato il fatto che l’indigestione è un problema molto comune, è uno dei sintomi più diagnosticati. Tuttavia, è spesso un segno di cancro del tratto digestivo superiore. Difficoltà a deglutire e mal di stomaco persistente può essere anche segnale di pericolo di cancro.

7. CAMBIAMENTI DELLE LENTIGGINI

Qualsiasi cambiamento di colore, forma o dimensione della lentiggine può indicare il cancro. Consultare un medico in caso si noti qualcosa di insolito, in particolare in  caso di dolore.

8. CRESCITA INSOLITA DEI CAPELLI

È importante ricordare che la crescita dei capelli non è limitato solo a tumori della pelle! A volte, può indicare qualcos’altro. Nel caso in cui si nota qualcosa di nuovo, consultare il medico subito come cambiamento improvviso nel corpo è il più grande fattore per il cancro.

9. CAMBIAMENTI DELLA PELLE

Ancora una volta, alterazioni cutanee non sono limitate a solo il cancro della pelle. Una pelle arrossata, ingiallita, o  scura è il segnale di pericolo più comune.

10. DOLORE

Qualsiasi dolore che non sembra andare via, come mal di testa o mal di schiena può indicare un tipo di cancro. Diverse aree del corpo sono associati a diversi tipi di cancro- Se il dolore è cerca un medico.

11. FEBBRE

Anche se la febbre è di solito legata a tumori del sistema immunitario, può indicare qualsiasi tipo di cancro che sta iniziando a diffondersi ad altri organi.

12. PERDITA DI PESO

la perdita di peso improvvisa senza alcun motivo, (come ad esempio farmaci, dieta o uno stile di vita), può essere un segno di cancro. La maggior parte dei pazienti affetti da cancro sperimenta un’improvvisa perdita di peso, secondo l’American Cancer Society.

13. TOSSE

tosse cronica o gola irritata possono indicare il cancro delle vie respiratorie, come la gola o il cancro ai polmoni. Consultare il medico se la tosse non si abbassa.

14. LINFONODI INSOLITI

Anche se abbiamo molti linfonodi su tutto il corpo, qualsiasi rigonfiamento o fastidio ai linfonodi consulta un medico.

15. AFFATICAMENTO

Ultimo ma non meno importante, l’affaticamento è spesso un segno di avvertimento del cancro, poichè è la risposta naturale del sistema immunitario. Alcuni tipi di cancro possono anche causare la perdita di sangue, che provoca stanchezza. Consultare il proprio medico nel caso in cui ci si sente cronicamente affaticato.

Nota:   Consultare un medico a prescindere da quale dei sintomi si verificano. Reagendo in tempo si aumenta la probabilità di battere il cancro prima che si diffonde ad altre parti del corpo.

Fonte: qui

Mercoledì 10 agosto: ecco cosa svelano le stelle per i 12 segni dell’oroscopo

0

Oroscopo di Paolo Fox del 10 agosto 2016: segni fortunati oroscopo del giorno

Vergine: questo sarà un buon mese per i sentimenti, soprattutto a partire dl 15 agosto, vivrai una fase di recupero. Anche la passione torna a farsi sentire e riacquisti maggiore sicurezza in te stesso. Hai dalla tua parte diversi pianeti favorevoli: Giove, Mercurio e Venere. Questo è un buon momento anche per concludere affari.

Bilancia: per l’oroscopo di Paolo Fox sei molto attivo ed intraprendente, hai tante idee per la testa. Stai cercando di pensare a quali potrebbero essere le migliori soluzioni per i progetti che intendi far partire in autunno. Qualcuno potrebbe essere contro di te e muoverti un’accusa. Puoi venirne fuori facilmente, ma devi mantenere la calma. In amore avrai un fine settimana abbastanza vivace.

Ariete: se stai cercando maggiore serenità nei tuoi rapporti con gli altri, allora devi avere l’intelligenza di saperti mettere in discussione. Non dare sempre tutto per scontato, e non pensare di poter essere al di sopra delle regole e convenzioni. Delle volte la tua testardaggine ti porta a voler fare a tutti i costi di testa tua. Fino a quando sei costretto a fermarti e ad ammettere i tuoi errori.
Scorpione: sei un segno molto forte e determinato. Il tuo pianeta governatore è Marte, che ti rende molto combattivo e pronto a darti da fare. Ci sono momenti, pero’, in cui la pigrizia prende il sopravvento, proprio come sta succedendo adesso. Hai bisogno di dormire di più, di recuperare energie. Il riposo, per ora, è una tua priorità.

Previsioni oroscopo di Paolo Fox di oggi per i segni di Fuoco e Terra

Leone: oggi potresti avere dei problemi in amore. Ti senti fiacco e un po’ giù di tono, e per questo fatichi a recuperare. Vorresti maggiore serenità nella tua vita sentimentale: per alcuni non è un periodo semplice, e vorrebbero recuperare. In questo caso bisogna cercare di stabilire un dialogo aperto e sincero con il partner. Altri, invece, che hanno perso le speranze, sono pronti a voltare pagina definitivamente.

Sagittario: secondo l’oroscopo di Paolo Fox di Latte e Miele sei sempre più convinto che bisogna mettere fine ad alcuni rapporti complicati. Molti che in questo periodo stanno attraversando una crisi amorosa, potrebbero decidere di prendersi un periodo di riflessione. Molte cose del passato ti stanno andando strette, ed anche per questo potresti presto pensare ad un cambio di direzione anche nel lavoro.

Toro: ti senti un po’ confuso in amore. Ci sono situazioni intriganti che ti hanno conquistato, e anche se credi di non cedere alla tentazione, potresti comunque tenere comportamenti ambigui. I nati sotto questo segno sono tendenzialmente fedeli, ma possono tradire con la mente, e quindi assumere atteggiamenti discostanti nei confronti del partner.
Capricorno: in questo periodo potresti avere delle difficoltà in amore, ma non dipendono da te. Tu cerchi sempre di mettere pace per evitare discussioni scomode, e in questo momento vuoi evitare il più possibile di creare nuovi problemi. Infatti non mancano i contrasti nella tua vita, a partire dal lavoro, dove molti non condividono le tue idee.

Oroscopo di Paolo Fox quotidiano per i segni di Aria e Acqua

Gemelli: in questo periodo ti mostri poco interessato alle questioni che riguardano i sentimenti. Forse devi superare un problema di sfiducia, oppure hai una situazione sentimentale piuttosto complicata. Risolvere alcuni problemi in questo momento ti sembra impossibile, ma nella seconda parte di agosto inizieranno ad arrivare alcune risposte.

Acquario: devi guardare oltre. Gli ultimi due anni sono stati molto difficili per te. Hai dovuto sopportare stress, fatiche e dispiaceri. Alcune attività iniziate nella seconda parte del 2014 non ti hanno portato i risultati sperati, anche a causa della ostilità di Saturno. E’ stato un periodo di grande affaticamento, ma adesso sei pronto a lasciarti tutto alle spalle e ricominciare.

Cancro: per l’oroscopo di Paolo Fox in questo momento hai bisogno di rilassarti e di pensare a recuperare le energie. Settembre sarà un mese molto impegnativo, ed alcuni conoscono già il motivo. Un cambio di mansione o un nuovo ambiente lavorativo sono per te abbastanza ostili. Non sarà facile abituarsi a queste novità, ed è per questo che adesso è importante cercare di mettere ordine nella propria vita.

Pesci: cerchi di mantenere la calma, ed anche se ti mostri indifferente, ci sono delle ostilità che primo o poi verranno fuori. Non puoi evitare a lungo un confronto con chi non è dalla tua parte. Hai da ridire soprattutto nei confronti di chi pensi ti abbia usato per raggiungere i propri scopi. Fai attenzione alle ostilità con i segni Gemelli, Sagittario e Pesci.

Fonte: qui

GIORGIA: “IL CANCRO SI È PRESO TUTTO MA IO VINCERÒ”

0

“Quanto dolore hai pagato per la splendida armatura che indossi?”, pubblica Giorgia Libero sul suo profilo Instagram. È un po’ la sua filosofia: nonostante le difficoltà della vita, bisogna essere forti, perché essa vale di essere vissuta in ogni suo singolo momento.

giorgia-cancro

Giorgia – bellissima, vitale 23enne – è ricoverata al reparto di Ematologia e Immunologia clinica dell’Azienda Ospedaliera di Padova e da anni combatte contro il male più terribile: il cancro. Nonostante la consapevolezza della propria condizione, Giorgia non si è lasciata abbattere, pubblicando su Instagram i momenti della cura – e della lotta – direttamente dall’ospedale (non mancando mai di commentare il tutto col portentoso hashtag “Fuck Cancer”, letteralmente: “Fotti il cancro”).

Recentemente – dopo la proposta di matrimonio da parte dell’amatissimo fidanzato, che ha riscosso una pioggia di “likes” -, Giorgia ha condiviso con i followers la foto dell’ultima TAC. Non è affatto buona. “‘Marcata progressione del noto quadro patologico… notevole aumento… comparsa di numerosi…’ Ma cosa vuoi da me?! Cosa? Ci sei riuscito? Ci sei riuscito a mettermi ko, sei felice adesso? Un passetto alla volta ti sei preso tutto. Le forze, il respiro, la schiena, le gambe ed ora tutti i miei organi vitali”, si sfoga Giorgia in un lungo – commovente – post, rivolgendosi direttamente al suo male. “Non sono nata perché tu a 23 anni mi portassi via. C’è il mondo là fuori, una vita che mi aspetta, tante persone che mi vogliono bene”. E poi: “Sono esausta, mi hai distrutta, ma non voglio mollare. Non voglio”.

“Sono pienamente consapevole di tutto – continua -, non voglio passare per l’eroe o peggio l’ingenua di turno. Ora comprendo bene che ci sono molto, molto vicina… e ho tanta, tantissima paura. Vivo del sostegno e dell’amore di chi mi circonda e finché qualcuno lì in alto me ne darà le forze, ogni mio respiro sarà lotta per sconfiggerti e per riprendermi tutto ciò che mi spetta e che mi hai tolto. Ti odio con tutta me stessa”. È il vero e proprio grido di guerra di una combattente. A cui noi rendiamo il nostro più sincero omaggio.

Fonte: Qui

RIO, ALEX SCHWAZER “TORTURATO” NELLA NOTTE: IL CLAMOROSO SCATTO D’IRA…

0

Un’ulteriore punizione, un’altra umiliazione per Alex Schwazer. Dopo un’attesa durata una decina di ore, a Rio si decide di non decidere ancora niente. La sentenza del Tas sul marciatore slitta a venerdì 12 agosto, il giorno in cui si corre la 20 km che Alex teoricamente potrebbe disputare, ad una settimana esatta dalla 50 km, la sfida principe, la gara che rappresenta il massimo obiettivo dell’altoatesino.

Si è chiusa così una giornata interminabile, nel corso del quale era stata ascoltata la difesa del marciatore e la posizione della Iaaf. All’udienza era presente anche il direttore dell’antidoping della federazione internazionale di atletica leggera. Dalla federazione internazionale arriva una pesante richiesta: “Squalificatelo per otto anni”.

A rendere noto il tutto alla stampa italiana ed internazionale, accampata nella hall del grattacielo in centro a Rio de Janeiro dove si è svolta l’udienza, è stato l’avvocato Giuseppe Sorcinelli, membro dell’entourage di Schwazer. “Alex, Sandro Donati ed i legali non possono rilasciare dichiarazioni – ha spiegato -, la procedura arbitrale confidenziale non lo permette. Ci scusiamo con voi che avete atteso a lungo ma non possiamo davvero divulgare nulla. Il ragazzo continuerà ad allenarsi e vi prego di lasciarlo tranquillo.

Posso solo dire che il Tribunale ha assicurato chedepositerà la decisione quanto prima, venerdì è il termine massimo per consentirgli di partecipare alla 20 km. Ci scusiamo a nome di Alex con tutti per la lunga attesa di oggi, ma non è una decisione di Alex di non parlare. Non è una scelta sua non parlare e sottrarsi al confronto: dovete capire che potrebbero derivare grandi problemi”.

Ma c’è un importante retroscena, di cui ha dato conto Repubblica e relativo al pomeriggio, ed è quello relativo ad uno scatto d’ira che avrebbe avuto il professor Sandro Donati. Il tecnico di Schwazer, nel corso dell’udienza, sarebbe uscito sbattendo la porta salvo rientrare successivamente. Il legale Gehrard Brandstaetter ha descritto un Alex Schwazer distrutto: “È andato direttamente in hotel perché era stanco e provato ma domani continuerà ad allenarsi restando fiducioso. Speriamo a questo punto che le sentenza arrivi entro venerdì. Non possiamo fare altre dichiarazioni perché non vogliamo compromettere l’esito dell’arbitrato”.

Le persone vicine a Schwazer avevano già riferito di un clima di tensione prima dell’udienza, anche per la presenza dei giornalisti fuori dall’hotel, non gradita dai membri del Tas. Ora, il clima è di massimo pessimismo: l’idea più diffusa è che si vada incontro a una “sentenza già scritta” che confermerebbe quindi l’esclusione del marciatore dalle Olimpiadi. Davanti al panel presieduto dall’austriaco Michael Geistingler, ex segretario della federazione internazionale di biathlon, la difesa di Schwazer ha puntato prima di tutto a dimostrare l’esistenza di vizi procedurali che farebbero passare in secondo piano anche la positività al controllo effettuato a capodanno a Racines.

Fonte: Qui

«IO CICCIOTTELLA?» L’ARCIERA AZZURRA RISPONDE ALL’OFFESA CON QUESTO VIDEO

0

Guendalina Sartori, stando a quanto riporta il Gazzettino, l’arciera di Monselice (Pd) che insieme alle sue due colleghe ha sfiorato il podio nel tiro con l’arco a squadre (sono arrivate quarte), ha risposto con un post sulla sua pagina Facebook al titolo del Quotidiano Sportivo (inito nella bufera grazie ai social network)

“Il trio delle cicciottelle sfiora il miracolo olimpico”.

«Non credo ci siano altre cose da aggiungere dopo la visione di questo video», ha scritto Guendalina, postando un video dal titolo: “Alle atlete donna andrebbe chiesta la loro abilità atletica, non il loro look”, ricevendo oltre cento “mi piace”.

Fonte: Qui

Rio, ecco come l’Islam costringe a giocare le atlete: tedesche in bikini, egiziane coperte e velate

0

Della – combattutissima – partita di beach volley che ha visto contrapporsi la Germania e l’Egitto, – stranamente – non è rimasto il risultato.

Sì, perché tutti – ma proprio tutti, dai bevitori di birra agli sgranocchiatori di snacks – sugli spalti dello stadio a Copacabana beach si sono fermati a pensare (almeno per un attimo) alla curiosa metafora sportiva che si andava delineando proprio sotto ai loro occhi. In una metà-campo, le giocatrici dell’Egitto, in vestiti lunghi e hijab. Nell’altra, le tedesche, in comodi bikini. La differenza stridente tra le due culture – due modi di pensare (credenze, identità, origini) diverse – era quanto mai lampante.

Gli opinionisti e i commentatori si lanciati nell’esprimere i commenti più variegati. Per alcuni, la rete simboleggia il punto d’incontro – di dialogo – tra Oriente e Occidente: benché le due culture siano diametralmente differenti, sabbia e palla costituiscono un ponte che può favorire il contatto. Per altri, la rete divide: e così i campi sono realtà a sé stanti, due mondi in cui lo scambio culturale non è contemplato. Anzi, ogniqualvolta si provi a sconfinare nell’altra metà-campo, si viene puniti per “invasione”.

Non sta a nessuno stabilire quale interpretazione abbia ragione. La realtà è ben più complicata di una partita di beach volley, dopotutto. Forse, dovremmo solo attenerci alrisultato. Ebbene, il match è stato vinto dalle tedesche. Per 2 set a 0.

1470670387-cpucxugukaa7hg0

Fonte: qui

UNA MULTA DA MILLE EURO A CHI OFFENDE IL CROCIFISSO

0

Fino a mille euro di multa per chi “tocca” il crocifisso. La Lega Nord ha depositato un progetto di legge alla Camera per riportare la croce negli uffici pubblici perché quale “emblema di valore universale della civiltà e della cultura cristiana” è riconosciuto come “elemento essenziale e costitutivo e perciò irrinunciabile del patrimonio storico e civico-culturale dell’Italia, indipendentemente da una specifica confessione religiosa”.

La proposta porta la firma di nove deputati, primo firmatario è Roberto Simonetti, con lui ci sono Paolo Grimoldi, Guido Guidesi, Barbara Saltamartini, Gianluca Pini, Stefano Allasia, Filippo Busin, Giuseppina Castiello e il capogruppo Massimiliano Fedriga. Nel preambolo, i promotori della legge scrivono: “Risulterebbe inaccettabile per la storia e per la tradizione dei nostri popoli, se la decantata laicità della Costituzione repubblicana fosse malamente interpretata nel senso di introdurre un obbligo giacobino di rimozione del Crocifisso; esso, al contrario, rimane per migliaia di cittadini, famiglie e lavoratori il simbolo della storia condivisa da un intero popolo”.

E infine aggiungono al testo: “Cancellare i simboli della nostra identità, collante indiscusso di una comunità, significa svuotare di significato i princìpi su cui si fonda la nostra società. Rispettare le minoranze non vuole dire rinunciare, delegittimare o cambiare i simboli e i valori che sono parte integrante della nostra storia, della cultura e delle tradizioni del nostro Paese”.

La legge proposta dai leghisti ha, all’articolo 4, il corollario delle sanzioni che prevede un’ammenda da 500 a mille euro per “chiunque rimuove in odio ad esso l’emblema della Croce e del Croficisso dal pubbico ufficio […] o lo vilipende”. Stesse pene per “il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio che rifiuti di esporre nel luogo d’ufficio l’emblema della Croce o del Crocifisso o chiunque, investito di responsabilità nella pubblica amministrazione, ometta di ottemperare all’obbligo di provvedere alla collocazione dell’emblema della Croce o del Crocifisso o all’obbligo di vigilare affinché il predetto emblema sia esposto nei luoghi d’ufficio dei suoi sottoposti, ai sensi della presente legge”.

Fonte: Qui

HILLARY HA UNA GRAVE MALATTIA: NON PUO’ FARE IL PRESIDENTE, MA VA BENE PER QUELLO CHE HA SEMPRE FATTO: IL FANTOCCIO

0

La campagna elettorale per le prossime elezioni presidenziali negli Stati Uniti d’America verràricordata senza dubbio come una delle più “pazze” di sempre. Un po’ come weirdo, per usare un termine caro agli anglofoni, risultano i due candidati che a novembre si contenderanno lo scranno più scottante del pianeta, nella stanza ovale. Lo spettacolo che i discorsi di Hillary Clinton e Donald Trump offrono in giro per gli Stati Uniti va spesso troppo al di là del mero dibattito politico, poco focalizzato sui contenuti e la qualità dei programmi, troppo presi dalla necessità di colpire il rivale sul piano strettamente personale e privato; un’americanata, insomma.

Proprio nel momento in cui forse Trump avrebbe iniziato a fare sul serio, presentando a Detroit il suo maxi piano economico e la sua rivoluzione fiscale, a sua detta, la più grande dai tempi di Ronald Reagan (https://www.donaldjtrump.com/press-releases/an-america-first-economic-plan-winning-the-global-competition). Agevolazioni fiscali a imprese, stangata per la finanza di Wall Street, deduzioni sugli asili nido per le famiglie americane. L’America sociale di The Donald sembra non avere posto nel programma di Hillary, che accusa il rivale di provocare una recessione nel Paese e di far esplodere così il debito pubblico nazionale entro i prossimi dieci anni. Alla stampa, tuttavia, tutto ciò interessa in maniera assai marginale, perché le colpe del magnate newyorkese sarebbero ben altre. Molte famose testate americane, dal New York Times a Vanity Fair, si sono lanciati in una serie di invettive contro Trump, accusandolo di essere “semplicemente pazzo” o, come il famoso fisico Stephen Hawking lo ha definito, “un demagogo il cui successo è inspiegabile”.

Dall’altro lato la situazione non è certamente più florida, con una serie di portali schierati con il candidato repubblicano, che però rilanciano sulle allarmanti condizioni della salute mentale di Hillary Clinton: se ne sono accorti un po’ tutti, tra i detrattori più o meno velati del candidato democratico, di una sua palese difficoltà nel salire la scalinata di una palazzina, sorretta da alcuni membri del suo staff. Alcune azioni e parole riportate nei video di alcuni discorsi, una commozione cerebrale causata da una brutta caduta nel 2012, avrebbero lasciato dei segni indelebili nella salute mentale di Hillary Clinton, che non sarebbe,secondo alcuni esperti, in grado di portare avanti una carriera come presidente degli Stati Uniti.

Al di là di supposizioni più o meno certe sulla condizione di salute dell’ex Segretario di Stato, probabilmente poco si è parlato dell’impiccagione dello scienziato nucleare iraniano, Shahram Amiri, condannato per tradimento da parte delle corti iraniane per aver trasmesso delle informazioni classificate agli Stati Uniti circa l’avanzamento del programma nucleare iraniano.Secondo quanto asserito dal senatore Tom Cotton, il nome dello scienziato compare in alcune email trovate nel server privato della Clinton, esattamente nove giorni prima che il fisico facesse ritorno in patria dopo essere scomparso durante un pellegrinaggio in Arabia Saudita ed essere stato assistito dall’ambasciata pakistana negli Stati Uniti. Altrettanto dicasi per i 400 milioni di dollari che l’amministrazione Obama avrebbe versato al governo di Teheran per la liberazione di alcuni ostaggi americani nel paese; secondo Trump, le trattative per tale pagamento furono avviate dalla Clinton quando questa era in carica nello staff presidenziale di Barack Obama, sebbene in un’intervista successiva Hillary abbia sostenuto che si trattasse di indennizzi per contratti economici risalenti ai tempi dello Shah.

Qualcuno potrebbe malignamente (forse anche a ragione) azzardare che la campagna elettorale del candidato democratico debba pagare tributo alla stampa internazionale, che tende ad evidenziare le infelici espressioni di The Donald e insabbiare gli affaire politicamente rilevanti della Clinton, e poco importa chi dei due possa definirsi clinicamente pazzo. La campagna elettorale si esaurisce a colpi di titoli da glossy magazines, mentre i cittadini americani attendono ancora che qualcuno si preoccupi del loro benessere.

Fonte: qui