Nadia Toffa, il silenzio del primario: la situazione resta molto delicata

Nadia Toffa è uscita dal coma: la buona notizia è arrivata domenica, successivamente confermata da un post della Iena sui social. Restaperò ricoverata al San Raffaele di Milano, da dove ha guardato la puntata del programma che domenica sera avrebbe dovuto condurre.

Resta il mistero su che cosa la abbia colpita, anche perché dopo il primo ollettino medico dell’ospedale di Trieste nessuno si è sbottonato sulle sue condizioni (anche Davide Parenti, ideatore de Le Iene, ha fatto sapere che non è chiaro cosa le sia accaduto).

Qualche dettaglio in più, ora, arriva dal Corriere della Sera, che sottolinea che al momento è molto difficile prevedere quando la conduttrice de Le Iene potrà lasciare la neurorianimazione.

Insomma, la situazione resta comunque molto delicata. I due primari che la stanno seguendo – Luigi Beretta e Pietro Mortini – non si vogliono esprimere sull’evoluzione delle cure. Però, si apprende, il malore non sarebbe da attribuire né a ictus né a un aneurisma.

Il mistero, dunque, si infittisce: la prognosi resta riservata e la protezione della privacy è ai massimi livelli.

Nadia Toffa: Il dubbio del papà de Le Iene…

Dopo il terrore sabato, per Nadia Toffa arrivano anche buone notizie. Una su tutte: non è in pericolo di vita. Lo hanno detto chiaro e tondo gli aggiornamenti medici della domenica e lo ha confermato la diretta interessata, con un messaggio pubblicato su Facebook e Twitter.

La conduttrice e inviata de Le Ieneresta in rianimazione neurochirurgica al San Raffaele di Milano: ora si sottoporrà a una serie di test per capire l’origine del malore che la ha colpita in un albergo a Trieste.

E su cosa le sia accaduto, di fatto, si è creato un piccolo giallo: non è infatti ancora chiaro. E a confermarlo al Corriere.it è Davide Parenti, l’ideatore de Le Iene: “Non si è capito esattamente che problema abbia avuto Nadia, sta facendo accertamenti in ospedale ma l’abbiamo sentita. È vigile, presente e come sempre simpatica. Stasera andiamo in onda e la puntata la dedichiamo a lei”.

Resta però il mistero, il giallo su che cosa diavolo abbia colpito Nadia.

Fonte: qui e qui