Milano, cinese reagisce alla rapina: denunciato per lesioni

Gli uomini del nucleo radiomobile dei carabinieri avranno pensato di trovarsi di fronte alle riprese di un film splatter.

E invece quello che è andato in scena a Milano all’una di sabato sera non è altro che una scena di (non) ordinaria follia.

Come racconta il Giorno, all’1 di sabato un egiziano di 35 anni ha incontrato un cinese di 42 anni in via Martinetti, alla periferia ovest del capoluogo ambrosiano. L’africano ha aggredito il passante con il proposito di rapinarlo: di fronte al maghrebino che gli intimava di consegnare ogni cosa, il cinese si è rifiutato, scatenando nel rapinatore una reazione violenta.

L’egiziano ha infatti aggredito la propria vittima con uno spray urticante al peperoncino e gli ha anche messo una mano sulla bocca per impedirgli di urlare. Il cinese a questo punto, ha cercato di liberarsi azzannando l’aggressore alla mano, arrivando a staccargli di netto una falange della mano destra. Una scena cruenta che ha richiamato l’attenzione dei residenti, subito intervenuti per chiamare i carabinieri e il 118.

I militari del nucleo radiomobile di Milano hanno riconsegnato portafoglio e cellulare al cinese, ma lo hanno anche denunciato per lesioni. All’egiziano invece, ricoverato in ospedale con prognosi superiore ai venti giorni, è invece contestata l’accusa di tentata rapina.

Fonte: Il Giornale