Maria Elena Boschi querela De Bortoli

boschi

Maria Elena Boschi ha lanciato la controffensiva a chi l’ha accusata finora di avere un conflitto di interessi nel caso di Banca Etruria.

Nel giorno della notizia sulle nuove indagini a carico di suo padre, già ex vicepresidente dell’istituto aretino, la sottosegretaria ha deciso di passare alle vie legali per difendersi dagli attacchi personali: “Ho firmato oggi il mandato per l’azione civile di risarcimento danni nei confronti del dottor Ferruccio De Bortoli. A breve – ha aggiunto la Boschi su Facebook – procederò anche nei confronti di altri giornalisti”.

Nel suo ultimo libro Poteri forti (o quasi), l’ex direttore del Corriere della seraaveva scritto che la Boschi fece pressioni sull’ex numero uno di Unicredit, Federico Ghizzoni, per salvare la Banca Popolare dell’Etruria, di cui il padre della sottosegretaria è stato per alcuni mesi vice presidente. Ghizzoni non ha mai confermato né smentito e attende una convocazione in audizione in Parlamento, la costituzione di una commissione parlamentare sulle banche slitta e difficilmente si farà in tempo a farla nascere prima della fine della legislatura. (Libero)