Luigi Di Maio rivela il nome delle società che hanno delocalizzato negli ultimi anni

Delocalizzare, delocalizzare e delocalizzare. Il governo è immobile di fronte alla continua emorragia delle imprese italiane che se ne vanno all’estero, con i lavoratori che restano con un pugno di mosche in mano e non hanno strumenti per rispondere.

Il discorso di Luigi Di Maio in Parlamento

A tenere un discorso sull’argomento è Luigi Di Maio, rivelando tutte le imprese che hanno abbandonato il paese da quando il Pd è al governo. Le sue parole e il video:

Dal 2012 – anno in cui il Pd ha iniziato a governare questo Paese e non ha mai finito- secondo uno studio di Confartigianto le imprese italiane delocalizzate all’estero sono oltre 6500 con un fatturato complessivo di 217 miliardi di euro e l’impiego di quasi 835mila operai e addetti lontani dai confini italiani.
Qui potete vedere il video della mia interpellanza di questa mattina in Aula sulla Vesuvius, una delle aziende che hanno delocalizzato, facendo perdere il lavoro a 190 dipendenti.
E il governo si limita a chiedere “per cortesia” a queste aziende di restare.