Isolati dal mondo, la drammatica situazione di Montorio al Vomano

L’attenzione dei media è focalizzata giustamente sulla tragedia dell’Hotel Rigopiano, ma in questo momento ci sono altre zone nella provincia di Teramo che sono in gravissima emergenza.

Il Comune di Montorio al Vomano, frazione di 8218 abitanti, è senza corrente dal 17 gennaio e manca la linea telefonica dal 19. Completamente isolati da tutto. Come riporta Direttanews.it, oltre quattro metri neve hanno sommerso il paesino e c’è una totale impossibilità di contattare soccorsi e aiuti.

Il grido d’allarme arriva da Cristiano Catalini del Centro Operativo Comunale che sottolinea le difficoltà della gente:

Ad oggi risulta ancora isolata una frazione, i soccorsi stanno cercando di aprire vie di accesso per verificare lo stato di salute delle persone. Da quanto ci è stato riferito da quanti possono seguire i media, l’attenzione su questa situazione così surreale è praticamente nulla, concentratasi tutta sul drammatico evento di Rigopiano. Purtroppo anche qui abbiamo già accertato che ci sono state delle vittime. Un papà con due figli, residenti nella frazione di Altavilla, hanno provato ad uscire di casa per cercare autonomamente in una stazione di servizio alla ricerca di un gruppo elettrogeno. Uno dei due figli è tornato indietro per lanciare l’allarme, gli altri due sono rimasti vittime della bufera.

Ci sono malati e feriti in condizioni gravi e persone di cui non abbiamo notizie da giorni perché hanno scelto di restare nella loro casa, magari vicino all’azienda agricola. Il nostro Comune ha bisogno della massima visibilità possibile per poter riuscire a smuovere ulteriormente la macchina dei soccorsi. Gli sforzi straordinari profusi, da soli, non bastano”.

Una situazione drammatica che peggiora di ora in ora, infatti non c’è un coordinamento del trasporto dei gruppi elettrogeni e quindi non c’è possibilità di far partire le caldaie.

Fonte: direttanews.it