Iseo, omicidio in struttura protetta: ospite uccide giovane operatrice

Omicidio a Clusane, frazione di Iseo in provincia di Brescia

Un marocchino di 54 anni ospite di una struttura protetta ha ucciso una giovane donna, Nadia Pulvirenti, 25enne volontaria di Cascina Ciarabella.

Stando a quanto scrive Il Giorno, un uomo – di un 54enne  di origini marocchine – ha aggredito e ucciso con dieci coltellate la giovane nei locali adibiti a mensa/refettorio, all’interno della struttura protetta.

L’aggressore – in cura per problemi psichici – si trovava nella struttura da qualche anno in condizioni di cosiddetta “residenzialità leggera” e condivideva un appartamento con una altra persona. Secondo la ricostruzione degli investigatori la giovane donna, operatrice tecnica della struttura, stava andando a trovarlo. Da chiarire la dinamica dell’accaduto. Immediato l’intervento medico per cercare di salvare la ragazza ma per la giovane non c’è stato nulla da fare. L’aggressore è stato arrestato dai carabinieri in collaborazione con la polizia locale di Iseo. La vittima lavorava da due anni come Terapista delle Riabilitazione Psichiatrica all’interno della struttura.

Fonte: Il Giorno