India, marito prova a stuprarla: la moglie lo evira con un coltello

Era giù successo: la porta che sbatte, lui che entra in casa ubriaco, le mette le mani addosso e cerca di stuprarla.

Una storia già vista, una storia che per una volta però vedeve ad assistere alla scena anche i figli piccoli. Una storia che, per la volontà e la forza d’animo di una mamma, non si ripeterà.

La notizia arriva dall’India, precisamente da Sirisedu, dove una donna, di cui non sono state rilasciate le generalità, rischia di essere incriminata per tentato omicidio. La moglie ha raccontato che R. Ravinder, 40 anni, era tornato a casa nuovamente ubriaco dopo pranzo e si era avventata contro di lei. Un comportamento che lei ha considerato sconsiderato visto la presenza dei figli.

Così la donna ha afferrato un coltello da cucina e gli ha tagliato i genitali. Un gesto di rabbia. Un gesto arrivato per proteggersi e proteggere i figli da quella scena oscena.

«Ravinder l’ha molestata – ha detto il capo della polizia – I vicini ci hanno detto che la coppia aveva spesso delle discussioni dovute allo stato di ebbrezza dell’uomo. Ma in questo caso lei si è rifiutata di sopportare la violenza, ha afferrato un coltello da cucina e gli ha tagliato i genitali. Adesso verrà incriminata per tentato omicidio. Lei, comunque, non è pentita e continua a dire che ha agito per autodifesa».

Ravinder è stato ricoverato in un ospedale di Jammikunta, ma non si hanno notizie sulle sue condizioni di salute, così come non si sa ancora se verrà incriminato per le molestie contro la moglie. Fonte: Messaggero