Il fattore cittadinanza farà perdere al Pd il 5%

Il Pd insiste sullo ius soli. Ma che conseguenze avrà per il partito di Renzi?

Stando al sondaggio di Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera, il Pd alle elezioni otterrebbe la miseria del 25,5%, in calo di 5 punti rispetto ai migliori risultati degli ultimi mesi. La responsabilità del crollo, secondo le analisi, è in primis dovuta alla volontà di approvare a tutti i costi la legge sulla cittadinanza facile.

Le stime di voto premiano il centrodestra soprattutto al Nord. M5S vince al Sud, il Pd in calo dovrebbe tenere solo nelle ex regioni rosse.

Come riporta il Giornale, c’è un altro elemento che determina ottimismo dalle parti del centrodestra: «l’effetto ius soli». Secondo rilevazioni riservate che circolano dentro Forza Italia se il Pd forzasse la mano e facesse approvare, mettendo la fiducia, la legge sulla cittadinanza facile il dividendo elettorale per il centrodestra sarebbe attorno al 5-6%, con equivalente contrazione per il centrosinistra.