Giava, terremoto di magnitudo 7.3 sull’isola. “Morti e feriti”. Rientrato l’allarme tsunami

Ci sono stati crolli e vittime a seguito della potente scossa di terremoto che ha colpito l’isola indonesiana di Giava, la più densamente popolata dell’Indonesia con i suoi 140 milioni di abitanti. “Molte case sono danneggiate. Ci sono morti e feriti”, ha riferito su Twitter il portavoce dell’Agenzia nazionale indonesiana per la gestione dei disastri, Sutopo Nugroho, aggiungendo che “i residenti delle zone costiere sono fuggiti su terreni più alti temendo uno tsunami”. Il principale ospedale di Banyumas, nel centro dell’isola, è stato evacuato perché gravemente danneggiato.

Secondo le rilevazioni del servizio geologico Usa, la scossa di magnitudo 6,5 ha colpito alle 23.47 (ora locale) a 300 metri a est-sud-est di Cipatujah, un distretto costiero nella parte occidentale di Giava. L’epicentro è stato rilevato a 91 chilometri di profondità. Le autorità indonesiane hanno alzato la magnitudo a 7,3 e lanciato un allarme tsunami per le province di Giava Ovest e Giava Centrale. L’allerta è poi stata revocata dopo alcune ore.

Fonte: Il Fatto Quotidiano