Fake News, Salvini: “Mi difendo con Facebook dalle bufale di regime”

Fake News? Non ho mai incassato una lira di pubblicità, non ho alcun rapporto col M5Sritengo che Putin sia un grande uomo di governo. Uso Facebook per avere un minimo di voce e per contrastare le bufale di regime, il Tg1 e il Tg5. Le vere fake news sono quelle della stragrande maggioranza dei giornali e dei telegiornali italiani“.

Sono le parole pronunciate ai microfoni di 24 Mattino, su Radio 24, dal segretario della Lega, Matteo Salvini, che aggiunge: “Figuratevi se io vado su Facebook per incassare qualche centesimo di pubblicità. Cosa posso fare contro le bufale su cui io non ho nessuna voce? Uso i due quattrini che ho in tasca, visto che ci hanno sequestrato tutti i conti correnti, per fare un paio di post su Facebook e su Twitter. Dire qualcosa di scomodo, come faccio io, è legittimo. Diverso è dire il falso e in questo caso è giusto essere perseguiti. Il mio timore?” – continua – “Stanno controllando la Rai, buona parte delle reti tv private, delle radio, dei giornali. Cosa non possono ancora non controllare totalmente? La rete. Non ho mai preso una lira da Berlusconi, né vado a chiedere elemosinaNon accetterei mai un prestito né da lui, né da Renzi. I prestiti li chiedo alle banche, se me li danno”.

Poi si sofferma sulle prossime elezioni politiche: “Speriamo che questa campagna elettorale non sia fantasiosa, come temo che sia la partenza. C’è già chi la spara più grossa: Renzi con gli 80 euro a chiunque cammini per strada, e gli 80 euro non gli portano benissimo. E Berlusconi con le pensioni minime a 1000 euro per tutti. Ma chi ha lavorato, ha versato contributi e prende 800 euro al mese di pensione, allora, è scemo? Comunque, ieri non ho visto né Renzi alla Leopolda, né Berlusconi da Fazio, quindi non chiedetemi commenti”.

Continua a leggere su: Il Fatto Quotidiano