Elezioni 2018 sondaggi Pd crollo sotto il 20%? Renzi si dimette da segretario

Da: Affaritaliani.it

Elezioni 2018Elezioni 2018 sondaggi Pd. In vista delle elezioni politiche del 4 marzo nel Partito Democratico già si pensa al dopo. E in molti, nonostante le parole rassicuranti del segretario, prevedono un dopo-batosta.

Nel caso in cui il Pd dovesse restare sotto il 20% a livello nazionale, ipotesi non impossibile stando agli ultimi sondaggi, Matteo Renzi il 5 marzo rassegnerebbe le dimissioni da leader.

E questa volta, a differenza di quanto accade il 4 dicembre 2016, l’addio al Pd e alla politica sarebbe definitivo. Un tracollo sotto il 20% – spiegano fonti dem ad Affaritaliani.it – significherebbe la bocciatura totale degli ultimi cinque anni di governo più che dimezzando il valore record delle Europee del 2014. Renzi, e con lui tutto il giglio magico – dalla Boschi a Guerini, da Orfini a Lotti – lascerebbero la guida del Pd ad un reggente, come accadde con Epifani, e a un gruppo di leader che rappresenti le varie anime interne, in attesa di nuove primarie e di un nuovo congresso da tenere entro la fine di quest’anno.

Renzi e i suoi sono impegnati nella campagna elettorale e sperano di ottenere un risultato quantomeno discreto, ma il piano B nel caso in cui le cose andassero particolarmente male è già pronto.