Amburgo, attacco in supermarket: un morto. Arrestato l’aggressore, gridava ‘Allahu akbar’

BERLINO – Un uomo, entrato in un supermercato di Amburgo sulla Fuhlsbüttler Strabe, ha accoltellato un cliente, uccidendolo sul colpo. Poi è fuggito e scappando ha ferito al tre quattro persone con il coltello da cucina che impugnava.

“È entrato nel supermarket Edeka e ha improvvisamente iniziato a pugnalare la gente, c’è un morto e diversi feriti”, ha detto la portavoce della polizia Heike Uhde. Secondo le prime informazioni, l’aggressore prima di attaccare ha gridato ‘Allahu akbar’.

La polizia, avvertita da diverse chiamate arrivate poco dopo le 15, ha fatto intervenire l’unità speciale antiterrorismo. L’uomo era scappato e la caccia è durata circa una trentina di minuti, poi il responsabile è stato preso sulla vicina Hellbrook Strabe. La foto di un testimone su Twitter, lo ritrae poco dopo: è seduto in un’auto delle forze dell’ordine, sanguinante e in manette.

“Non abbiamo informazioni chiare sul motivo o sul numero di feriti”, ha scritto dopo la cattura la polizia di Amburgo sul social network, avvisando i cittadini di rimanere fuori dalla zona (Barmbek district). Lo riporta Repubblica.